Wellness

Quando mangiare la frutta? Prima, dopo o lontano dai pasti?

quando mangiare la frutta

Quello che mangiamo è inevitabilmente causa di buona o di cattiva salute. Una delle più importanti tipologie di alimenti è la frutta, ricca di vitamine, sali minerali, antiossidanti ed altre sostanze di vitale importanza per il nostro corpo.

La domanda che però si fanno in molti é: quando mangiare la frutta durante il giorno?

La risposta è che la frutta andrebbe consumata principalmente a stomaco vuoto.

Scopriamo insieme il perchè.

La frutta, al mattino, viene digerita meglio dal nostro organismo e tutti i nutritivi vengono assimilati completamente. Gli esperti consigliano di consumarla, quindi, principalmente a colazione o nel pomeriggio, lontano dai pasti. Ci darà più energia, mentre i liquidi contenuti permetteranno al nostro corpo di reidratarsi. A colazione la frutta può essere abbinata con miele e cereali integrali. Se amate il latte è meglio evitare gli agrumi, che possono favorire, in questo caso, la comparsa di acidità di stomaco.

Una porzione di frutta di sera è, al contrario, sconsigliata: le sostanze nutritive della frutta verrebbero assimilate con più difficoltà dal nostro organismo e senza alcun beneficio.

L’ananas, ad esempio, è ricco di enzimi che permettono di assimilare meglio le proteine. Un discorso simile vale anche per gli agrumi e i kiwi, che sono una fonte ricca di Vitamina C. Inoltre, alcune sostanze in essi contenuti possono facilitare l’assimilazione del ferro.

quando mangiare la frutta |angelocaroli.com

Un proverbio popolare recita: “Una mela al giorno leva il medico di torno!”. Anche le mele sono ricche di sostanze benefiche! Possono essere consumate dopo pranzo, se lo desiderate, perché facilmente digeribili.

È importante lavare bene la frutta prima di mangiarla, per rimuovere eventuali residui di pesticidi. Quella biologica da questo punto di vista ha un vantaggio in più, anche se va lavata comunque.

Quando mangiare la frutta: i consigli “salva dieta”

È consigliabile consumare una porzione di frutta matura e di stagione. In secondo luogo, è utile assumerne almeno 3 porzioni  al giorno, circa 150 grammi, diversificando anche il loro colore e quindi i loro relativi nutrienti. Ogni colore, infatti, determina la presenza di sostanze benefiche e caratteristiche nutritive precise. Questo vale anche per la verdura, di cui si consiglia l’assunzione di 2 porzioni al giorno. Ma non finisce qui!

Spesso e volentieri buttiamo la buccia della frutta: sia per una questione di gusto che di estetica. Ma è importante sapere che la buccia contiene sostanze estremamente utili, come le fibre, ed è quindi consigliabile consumarla quando risulta commestibile.

Così facendo i suoi benefici saranno ulteriormente potenziati!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *