Wellness

Macchie solari sul viso, come eliminarle o prevenirle?

macchie solari sul viso | angelocaroli.com

A tutti, in estate, piace prendere il sole. Che sia su una spiaggia rilassante o su una montagna incontaminata, la luce solare non solo è rilassante, ma è anche utile per la nostra salute.

Il sole ci aiuta a sintetizzare meglio la Vitamina D (utile per le ossa), a migliorare la circolazione sanguigna, a calmare i dolori fisici e a stimolare il nostro sistema immunitario, rendendo più attivi i Linfociti T.

Una prolungata esposizione alla luce solare può causare, però, problemi alla pelle.

macchie solari sulla pelle viso | angelocaroli.com

Le macchie solari, ad esempio, sono chiazze scure, di forma irregolare, che compaiono principalmente sul viso, sulle spalle e sul seno.

Ma da cosa nascono?

Queste fastidiose macchie sono causate dai raggi ultravioletti, che vanno ad interferire con la melanogenesi:  il processo che permette la sintesi della melanina. Un corretto assorbimento di luce solare, al contrario, consente di avere un colorito uniforme.

Le macchie solari possono risultare fastidiose a livello estetico.

La loro comparsa avviene maggiormente oltre i 60 anni, ma possono formarsi anche in età minori e soprattutto dopo continue scottature solari.

Come possiamo eliminarle?

Un’eventuale cura delle macchie solari dipende dalla loro gravità.

Tra le metodologie di cura vi sono: crioterapia, dermoabrasione, laserterapia, diatermocoagulazione e peeling.

La crioterapia, un termine molto futuristico, è una tecnica medica che si serve di azoto liquido. In questo modo l’azoto, al contatto con la pelle, “congelerà” la macchia rimuovendola completamente.

La dermoabrasione è, invece, la rimozione, tramite una levigatrice della superficie colpita da macchie solari.

La laserterapia  utilizza un laser che fa “evaporare” le molecole d’acqua nelle cellule colpite da questo inestetismo.

La diatermocoagulazione consiste nel generare delle onde radio, tramite particolari bisturi elettronici, per far evaporare le gocce d’acqua nelle cellule epidermiche macchiate e, conseguentemente, eliminarle.

Il peeling, infine, consiste nel mettere un particolare agente chimico, per un lasso di tempo controllato. In caso di macchie solari non gravi possono essere utilizzati metodi naturali. Tra questi è consigliabile l’utilizzo di olio di neem, creme schiarenti, gel all’aloe vera, creme alla calendula, olio di rosa mosqueta o oli come Lemon: olio viso e corpo idratante e nutriente, della nostra linea skincare. L’ olio di jojoba in sinergia con l’olio essenziale di riso e l’olio di mandorle dolci doneranno sollievo alla vostra pelle, specie dopo una calda giornata di sole!

I rimedi naturali sono, di certo, in casi gravi e non, indubbiamente quelli migliori.

Ma bisogna anche prevenire le macchie solari, ed in questo caso è utile esporsi al sole in modo coscienzioso, utilizzando creme solari adeguate e avendo cura di bere molta acqua durante la giornata. Consumare frutta e verdura, poi, specialmente in estate, è certamente consigliabile.

Così facendo le macchie solari saranno un nemico facile da combattere!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *